Affrontare l’inverno in armonia con le energie della luna nera.

Affrontare l'inverno in armonia con le energie della luna nera.

In Inverno la luce della Luna prevale su quella del Sole.

In inverno tutto riposa, molti animali vanno in letargo, le foglie cadono e gli alberi sono spogli. Anche per noi umani è la Stagione che indica un momento di riposo con la chiusura dell’anno, un momento di introspezione in cui chiudere un ciclo e recuperare le forze per iniziarne uno nuovo.

Nel mese di dicembre la tradizione ci rimanda i riti originali legati all’ ascesa spirituale e alla preparazione per il ritorno della Luce. Basti pensare al giorno di Santa Lucia, festa della luce per eccellenza che cade vicino al solstizio d’inverno e al Natale, festa cristiana che si è andata a sovrapporre alle antiche festività solari. Questa festa infatti è ricca di simboli pagani. Pensiamo per esempio all’albero sempreverde che rappresenta la capacità rigenerativa della vita, oppure alle stelle e alle candele con le quali decoriamo le nostre case che illuminano il percorso che stiamo facendo nelle nostre ombre personali. Festeggiare questo giorno, quindi, vuol dire celebrare l’inizio di un nuovo ciclo, la speranza per il futuro, il calore e l’affetto dei propri cari in un periodo di buio e caos.

Accogliendo con gentilezza questa stagione del riposo, riusciremo a preservarne la sua bellezza. L’Inverno ci invita al silenzio e all’ ozio per coltivare al meglio la nostra bellezza interiore che sboccerà poi in primavera sotto forma di sensualità, carisma, vigore, pelle luminosa e muscoli scattanti. Si tratta infatti di una Stagione in cui vi sono la morte e la vita; la morte intesa come decadimento del tardo Autunno che evolverà poi in nuova vita in Primavera.

Questa stagione corrisponde alla fase della Luna Nera, la fase dell’Archetipo Femminile della Strega, la stessa energia che noi donne portiamo in noi stesse durante la fase mestruale.

L’Archetipo della Strega, colei che regna sulla decadenza e sull’ oscurità, ci aiuta a nutrire i nostri desideri più intimi e ci accompagna nella profondità di noi stesse per metterci davanti alle nostre più antiche paure e ombre, prenderne totale consapevolezza per poi risalire trasformate e rigenerate.

L’ Inverno è la fase migliore per entrare in profonda connessione col nostro mondo interiore per fare un bilancio di com’ è stato l’anno trascorso, cosa abbiamo appreso, cosa vogliamo lasciare andare e sentire cosa abbiamo bisogno di cambiare per iniziare a mettere le basi per un nuovo inizio fissando nuovi traguardi da raggiungere.

Da ogni stagione possiamo trarne grande beneficio connettendoci alle energie che corrispondono ai vari Archetipi per portare cambiamenti nelle nostre esistenze in modo consapevole; in questo modo, inoltre, ci risulterà anche più semplice entrare in contatto con il nostro Femminile Sacro che si trova in ognuno di noi (uomini o donne).

In una cultura che ci chiede di “fare, fare, fare”, non è semplice seguire gli inviti della Natura, ma la ri-connessione con i Cicli Lunari e i Ritmi Naturali è parte del nostro scopo qui, in questa vita.

Prima di salutarti ti lascio due piccoli suggerimenti di pratiche per questa Stagione:

  • Self-care: prenditi cura del tuo corpo e del tuo mondo interiore e celebrati! Fatti un automassaggio, medita, fai un bagno caldo, leggi, dormi, piangi, muovi il corpo dolcemente, esplora il piacere…
  • Gratitudine: fai una lista di tutte le cose/situazioni/persone per le quali vuoi ringraziare il 2023.

A questo punto non mi rimane che augurarti un buon riposo invernale propedeutico ad una meravigliosa rinascita con il Solstizio d’ Inverno del 21 dicembre.


Scrittrice: Martina Zalaffi.

 

Ti è piaciuto il post? Condividi!