Primavera: il momento perfetto per il rinnovamento.

Primavera: il momento perfetto per il rinnovamento.

Ci siamo quasi, il tanto atteso cambio dall’inverno alla primavera è dietro l’angolo!

Se l’inverno è stato il periodo per risparmiare energia e ridurre l’attività, la primavera è la stagione della fioritura, del risveglio e per questo, di grande lavoro per la natura che con tutto il suo splendore e la sua esuberanza si risveglia.

La primavera ci porta, gioia, allegria, felicità e i cuori sono aperti a nuove emozioni; abbiamo voglia di libertà e leggerezza, a partire già dall’abbigliamento meno ingombrante e dalla possibilità
di passare più tempo all’aperto, incoraggiando la ripresa dell’attività fisica magari a contatto con la natura. È opportuno, però, soprattutto se siamo fuori allenamento e usciamo da un inverno piuttosto “pigro”, non lanciarsi subito in sforzi al di fuori della nostra portata.

Il primo consiglio è di intraprendere l’attività fisica in maniera graduale, evitando di esagerare sottoponendo il proprio corpo ad uno stress eccessivo: i risultati si ottengono a lungo termine con pazienza e costanza. Se non pratichiamo esercizio fisico da diverso tempo, dovremo prestare attenzione alle prime fasi, in quanto, rimettere in moto i muscoli poco o per nulla allenati potrebbe
comportare il rischio di andare incontro a strappi o contratture muscolari, come mal di schiena, distorsioni e dolori articolari.

Non occorrono camminate forzate o corse troppo intense: piacevoli passeggiate nel verde ogni volta che è possibile, sono un eccellente modo per riattivare la funzionalità cardiovascolare, migliorare la respirazione e la muscolatura dopo il “torpore” dei mesi più freddi e “casalinghi”.

Ricordiamo sempre, inoltre, che intraprendere uno stile di vita più attivo si riflette oltre che sul corpo anche sulle nostro stato emotivo: il movimento stimola la produzione di endorfine,ormoni che inducono sensazioni di benessere e l’esposizione alla luce del sole aumenta il rilascio di seratonina, un ormone antidepressivo naturale che riduce e contrasta la produzione di cortisolo, “l’ormone dello stress”, e che dona sensazioni di benessere e rilassamento.

L’arrivo della bella stagione influisce sul nostro corpo e sulla nostra mente, nel bene e nel male, perché, come in ogni cambiamento, abbiamo bisogno di adattarci alle novità; può capitare talvolta quindi, che l’arrivo della primavera, con il suo clima instabile ci vede stranamente irritabili, spesso con quella sensazione di spossatezza generale, di stanchezza muscolare e di quei faticosi risvegli mattutini, da cui il proverbio “Aprile dolce dormire” !

Sono gli effetti della cosiddetta “sindrome del letargo”: l’organismo si trova travolto dai cambiamenti improvvisi, in particolare dalle frequenti variazioni della temperatura che caratterizzano la stagione. Ciò provoca iniziali difficoltà di adattamento che si riflettono nell’ umore instabile, nelle difficoltà di concentrazione. Per evitare, per quanto possibile, di incappare in questi fastidi, conviene puntare sulla prevenzione attraverso semplici rimedi naturali e di cura personale.

Ecco allora come risvegliare il corpo e la mente.

Teniamo ben impresso che con l’arrivo della primavera è necessario tenere sempre attivo il nostro organismo stimolandolo continuamente con nuove emozioni o piccole sfide quotidiane. In poche parole, prendiamoci cura del nostro benessere e godiamoci la stagione più bella!

Il primo segreto è stiracchiarsi ben bene tutte le mattine. E continuare con alcuni esercizi di stretching anche durante la giornata. È sufficiente allungare la schiena e le braccia, in modo da ritrovare l’elasticità. Anche la testa e il collo possono sentirsi bloccati: con lentezza, ruotate verso destra e poi verso sinistra la testa, in modo morbido e senza sforzare. Poi, prendete la testa tra le mani e massaggiate: affinché questo esplichi il suo effetto benefico, dovete sentire il cuoio capelluto muoversi.

Oltre a essere rilassante, contribuisce a svuotare la mente dai pensieri e dalle preoccupazioni.

Basta poco per spezzare la routine che, ora, con le giornate che si allungano, sembra insopportabile: cambiare il percorso casa ufficio, farlo a piedi o in bicicletta se possibile.

Ogni occasione è buona per stare all’aria aperta e acquisire un bel colorito sano e naturale. Cercate di non inforcare subito gli occhiali da sole e godetevi i nuovi colori della natura. Non vedrete
tutto rosa ma osservare la primavera che sboccia è un buon esercizio per riflettere sui cicli della vita.

Una giusta alimentazione può dare una scossa all’organismo, riattivando il metabolismo. Via libera a frutta, verdura, cereali integrali, legumi e semi, cibi ricchi di vitamine, minerali e sostanze antiossidanti in grado di combattere i radicali liberi. La stanchezza si può contrastare con alimenti che contengono vitamina B1: lenticchie, pistacchi, soia, crusca, semi di papavero, lievito di birra
germe di grano.


Scrittrice: Barbara Carducci

Ti è piaciuto il post? Condividi!